Alto tradimento

Non avevo ancora devoluto minuti al Grande Fratello, la Gialappa è corsa in mio aiuto: ma perché cazzo tutti i milanesi che finiscono in quella zona del trash nazionale (che adoro, per carità), devono parlare come dei “cùmenda” mal riusciti? Da queste parti nessuno parla così. Ora, sarò io che non vado all’Hollywood o in corso Como in generale, sarcazzo… … Continua a leggere

Ragazzo faccia di cane

Ci sono dischi che ti fanno sentire intelligente e acuto, uno che di musica ne sa. Per dirne uno: sono convinto che il mondo disprezzi “Souljacker” degli Eels, ma magari no. L’importante è che sia un gran bell’ellepì e che oggi giri vorticosamente (si fa per dire, di .mp3 trattasi). Con quel barbone un po’ così e un sottotitolo stupido … Continua a leggere

Me l’hanno ammazzata

Ogni mattina, in zona Lombardia, un PR si alza e sa che dovrà tradurre un comunicato stampa (per lo più insulso) dall’inglese all’itagliano. Ogni mattina, un comunicato stampa, viene scritto in lingua d’albione e sa che dovrà subire un maltrattamento da dietro. Con la sabbia e senza creme. Non importa se sei PR o comunicato, quel che conta è creare … Continua a leggere

Tempo libero

C’è chi dice che nelle grandi città non si vive, troppo stress. “Corrono tutti, non c’è comunicazione”, mica la capisco ‘sta roba. Con chi vorresti comunicare? Davvero vorresti che la gente in metropolitana attaccasse bottone a cazzo parlando del tempo o dell’Ecopass? Spero di no, per te. Quella si chiama disperazione e solitudine. Soffri i fiumi di persone che infestano … Continua a leggere

Sei mejo te #1

Parte fortissimo l’appuntamento fisso che vi terrà compagnia ogni 22 febbraio del 2008. Il progetto, a lungo incubato, doveva inizialmente titolarsi “Do the Evolution“, ma sono passati anni, sono ripassati i Prophilax e alla fine “Sei mejo te” piace alla gente che piace. Che non è la gente che non fa un cazzo e non si evolve. Ecco, al grido … Continua a leggere

Z: colonna sonora ufficiale

Qualche anno fa: 2005 probabilmente. In gita con la scuola lavoro, a Santa Monica, solito orario post-fiera, pre-Johnny Rocket. C’è la solita atmosfera di un posto che esiste solo in quel momento storico dell’anno e nella sigla dei CHiPS, quel vago sentimento di onnipotenza che ti dà l’amicizia e fare qualcosa che ti piace. Ed essere ancora giovane e pieno … Continua a leggere

Lost on this road

flung wide the salutations the deep curse and the shutters close a spring house in the making on good earth of my many’d souls in my soul and fears I don’t know I hear there’s a march we should go lost on this road are there any real Sundays to find? unbound on the rising the pell mell of the … Continua a leggere

Ha fatto bene, quindi

“Non sono come i miei genitori”. Seppur ancora giovane, la figlia di Kurt Cobain e Courtney Love sembra sia avere le idee chiare sia voler prendere le distanze dai suoi illustri (o forse sarebbe meglio dire celebri) genitori. Frances Bean Cobain, 15 anni, appare nel numero di marzo dell’edizione britannica di “Harper’s Bazaar” e dice, giustamente, che non vuole essere … Continua a leggere

Quello che non volevi sapere…

…passa quasi sempre dalle pagine di Rockol.it, o del TGCom. Prendiamo una serata polpettosa, flaccida, in cui Pato litiga per 90 minutiprimi con Kakà, che a sua volta bisticcia col pallone e si finisce per voler bene a Gilardino. In Champion’s League! Si diceva: prendi una serata così, in cui Henry fa una cosa che di solito scatena seghe bimani, … Continua a leggere

Giorno 1 – Lumache in faccia

Notizia del giorno: l’atterraggio in zona autoradio di “Studentessi“, il nuovo e già amabile ellepì degli Elio e le Storie Tese. Dono dell’altrà metà del cielo redazionale (nel senso che siamo in due, ma anche che lui è froge forte), il dischetto plana placido attraverso 22 tracce che spaziano dal samba à la Led Zeppelin, al dark gothic metal del … Continua a leggere