Scrivo le scazzate

Il titolo nasce dall’ipocrisia violenta che contraddistingue l’intera vita dello Zlorfick, per gli amici Boberto, per il suo cane Magiustra, per la polizia portuale Calvin. Il vegetariano, quello che beve solo caffé e fuma sigarette, come Furia cavallo del West. Visto che lo scazzo è imperante allegherò una foto di gatto scazzato e dormiente, che è sempre uno spettacolo. L’ho … Continua a leggere

Fammi capire

“I had a mind to try to stop you. let me in. let me in. I’ve got tar on my feet and I cant see. All the birds look down and laugh at me. Clumsy, crawling out of my skin.” Monster è un disco più o meno alla “Blur”, di cui si parlava l’altro giorno. Più o meno, perché comunque … Continua a leggere

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

“Gentile Giornalista, è con piacere che le segnalo che è stato appena rilasciato il rpimo (sic) trailer di XXX, il nuovo MMORPG di XXXX. Le invio in allegato il relativo comunicato stampa.”  Che sollievo, un altro trailer rapito da gentaccia senza morale e cuore. Ma finalmente l’hanno rilasciato, ormai sarà sulla via di casa… presto abbraccerà i suoi cari. E … Continua a leggere

Misericordia…

L’hanno fatto di nuovo. Senza paura, senza briglie, soprattutto senza vergogna. Ora, a meno che la storia non riservi chissà quale improbabile sorpresa, anche “The Unforgiven III” sarà uno schifo micidiale. Se già concettualmente realizzare il “seguito ufficiale” di una canzone (“The Unforgiven” è un bel pezzo del cosiddetto “Black Album”, “The Unforgiven II” è un rutto mal riuscito dell’orrido … Continua a leggere

24 ore and counting

“You miss too much these days if you stop to think / you lead me on with those innocent eyes / you know I love the element of surprise” Notte insonne, in un giorno pensavo di aver passato le semifinali di Jet Lag, mica vero. Quindi nemmeno un’ora dormita, ma un’alba brianzola fotografata (l’azzurro è 100% vero) e svariati dischi. … Continua a leggere

Illuminazione di mezzogiorno

Adoro i dischi diversi, quelli che nascono quando un gruppo vuole darsi una scrollata o solo divertirsi in maniera differente, e allora ti tira fuori un disco bello, sentito e che spesso c’entra poco con quanto fatto prima. Una roba alla “Adore”, alla “Achtung Baby”, o alla “Blur”, nel senso dell’LP omonimo pubblicato nel 1997. Quello che seguiva la sbornia … Continua a leggere

E3 – Fase #a caso

Successe cose, perse cose, comprate cose, rotto cose: l’inutilita’ ha probabilmente trovato un nuovo, scintillante, esempio maestro a cui essere associata. La stessa sensazione di vago nulla dell’ultimissima edizione dell’ECTS (2000?) mi accompagna placido mentre mi trascino da un padiglione allo stesso padiglione, dato che e’ tutto qua. Tutto in un punto del Convention Center che negli anni scorsi manco … Continua a leggere

E3 – Fase #1

Volo quasi decente grazie allo spazio per le gambe, gentilmente offerto da Salvanò. Film con Will Ferrell, che fa film apposta per i voli transoceanici. Fleet Foxes + Beck + Royksopp finché l’iPod ha tenuto. Peanuts + Mojo con speciale sui vent’anni della Sub Pop. Un’ora circa di sonno e infine hotel. Ora sotto-missione cena, che la quest principale (iPod … Continua a leggere

Oggi

Oggi ho finito di vedere qualsiasi “Tour guidato a” presente sul sito Apple e dedicato all’iMac. E lo compro. Oggi ho scoperto che esiste Flickr (per lavoro teoricamente), e l’ho riempito come un uovo. Oggi ho scoperto MobileMe. E che l’iPod Touch ha robe supportato da MobileMe. E quindi… Oggi c’è arietta e sto per pranzare alle quattro meno un … Continua a leggere