Cobain non si è sparato!

Stop the press! Notizia bomba, non si balla l’heavy samba, ma pare che i Nirvana non si siano sciolti per via di un fucile a canne mozze troppo vicino alle tonsille del biondo di Aberdeen. Nossignore. Il declino (?) del gruppo sarebbe da imputare, guarda un po’, a Courtney Love. Ora, la notizia viene riportata dalla sempre ottima rivista online … Continua a leggere

Guascone a terra!

Dopo tanto parlare, qualcuno deve aver deciso che era ora di basta e Noel Gallagher è stato aggredito (spinto) sul palco da un “fan” durante il concerto a Toronto in occasione del Virgin Festival. Come dimostra la foto qua sopra, non solo il grande Gallagher è finito a terra, ma il piccolo Gallagher ha anche dimostrato di poter spalancare oltremodo … Continua a leggere

Alba rossa in Piazza Duomo

Ci sono dischi che riconosci subito come capolavori assoluti, al primo ascolto, alla prima traccia magari. Come “Nevermind”, come “Siamese Dream”. Ce ne sono altri che ci mettono un po’, come “OK Computer”, come “Mellon Collie & The Infinite Sadness”. Del primo gruppo fa parte in modo violento ed esaltante “Sussidiario Illustrato della Giovinezza”, dei Baustelle. La prima volta, nel … Continua a leggere

Benzina gratis!

Genio all’opera: Electronic Arts, nell’intento di promuovere Mercenaries 2, ha pensato bene di regalare l’equivalente di 20.000 sterline di benzina a chiunque si fosse presentato a una pompa di benzina nella zona nord di Londra. Ben al di fuori della cerchia urbana, ma non a sufficienza per evitare di congestionare per intere ore il traffico nella zona. L’idea nasce dalla … Continua a leggere

Lo splendido guascone

Noel Gallagher dice: They’re [Radiohead] middle-class boys worrying about pushing an envelope somewhere, and all that carbon footprint and all that bollocks. Every time there’s a polar bear on his tiptoes on an ice cube in the middle of the Antarctic, you know whose fault that is? Rock stars’. That’s their fault. Any time there’s food running out somewhere– ‘Let’s … Continua a leggere

Magneticamente incomprensibile

Sa il cielo quanto ci sto provando. A ridere di fronte a “Death Magnetic”, il nuovo album dei Metallica. Quello col nome che si fa ridere, quello con “The Unforgiven III”, che invece la sola idea fa piangere. Invece no, mi sembra semplicemente inutile, ma non ridicolo o da crisi isterica tipo *.qualsiasi cosa post-blackalbum. No, è anche quasi suonato … Continua a leggere

I giardini della via regina

Tornato da Londra, quello che segue è un post con roba di scarsa utilità. Il posto qua sopra è il giardino a disposizione degli inquilini del palazzo che risiede placido da 150 anni circa in Kensington Gardens Square, numeri civici 86 trattino 92. Lì è dove abbiamo recuperato, dopo innumerevoli peripezie, una stanza per la gioiellatrice, che a sua volta … Continua a leggere