A morte!

ansa73653391801174603_big.jpg“Carlo non fare demagogia. Non fare demagogia. Non fare demagogia. Non fare demagogia. I tifosi. I tifosi. I tifosi. I tifosi. I tifosi lo sanno. Le persone, Carlo. Le persone, Carlo. Le persone, Carlo. Le persone, Carlo, che ci stanno guardando sono più sagge di me e di te e lo sanno”.

Ormai avviata con estremo successo verso il pandemonio, la vicenda Kakà arriva a conclusione nel peggiore dei modi. E qualcuno mi ricorda che Tiziano Crudeli sta piangendo al Processo. Il Processo? Oddio! Quel Processo? Esiste ancora? Cerco sui canali locali ed eccolo, su “7 Gold” c’è il Processo, che per l’occasione ospita Capezzone e Carlo [Taormina!] che discutono della faccenda. Con i toni sopra riportati. Praticamente con la stessa tensione emotiva dimostrata durante l’ennesima diatriba sulla bicamerale, uguale. Il Processo è ormai tornato ed è una continua parabola ascendente: dopo tanti e tanti anni, riesce sempre a raggiungere nuovi picchi del pattume.

E a proposito: chi vuole sottoscrivere una lista di lapidazione per Capezzone metta un nome qua sotto.

ACHTUNG! Crudeli grida come l’invasato che è! Berlusconi ha appena telefonato, in diretta, al Processo! Clammmmoroso! Kakà resta. Tiziano quasi infarta in diretta. Che vita bellissima, ci vorrebbe una sigaretta di droga ora.

A morte!ultima modifica: 2009-01-19T22:47:00+01:00da glassgc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento