Liverpenny Lane

Copia di DSCF0783.JPGLa crisi delle menti pensanti in Italia mi ha costretto ha un volo che ha dell’idiota anche se ci appiccichi sopra tutta la bontà gratuita del mondo. Sveglia alle 3 (am), autobus per Malpensa in Stazione Centrale alle 4.15 (am), arrivo a Malpensa (VA) alle 5.05 (am). Pausa. Arrivo ad Amsterdam (sì, quella in Olanda) alle 8 (am) circa. Ritardo di un’ora del secondo volo, arrivo alle 12 italiane e 11 locali a Liverpool. Un volo da un’ora e mezza circa (1.45h to’) viene tramutato in questo gioiellino da quasi 5 ore grazie ad Alitalia che perde le connessioni dirette e alla situazione da pre-rivoluzione industriale del tricolore. Suppongo.
Perlomeno il servizio taxi super gratuito funziona a dovere e mi ritrovo in circa 20 minuti al Radisson Hotel, sui docks liverpoolini, pronto a mollare la roba e riacchiappare il cab per dirigermi in zona industriale, dietro l’aereoporto di venti minuti fa. Nel tragitto quel buono uomo del tassinaro si fa cogliere dall’orgoglio stracittadino: prima mi scarrozza su Penny Lane, poi si ferma placido fuori dai cancelli (sigillati) di/dei Strawberry Fields e quindi punta l’obiettivo sulla casa di John Lennon. Quanto basta per affrontare con il cuore più gonfio le cinque ore di lavoro a base di vroom vroom, ma anche di vavavuma.
La seconda parte della giornata (perché occorre rimanere qui, dato che le coincidenze Liverpool – Amsterdam – Milano non funzionano un granché dopo le 18, pare) è a base di scarpe e iPod: la città è pressoché morta dopo le 18.30. Dubito che la partita dell’Inghilterra abbia a che fare col semi nulla che stringe nella sua morsa di calma piatta sia il bel molo con un pub che mendica visitatori, sia la zona centrale agghindata con i soliti negozi, anche loro piacevolmente deserti. Il quartiere working class è decisamente senza eroi, almeno per strada. E quindi si ripiega, con una mestizia che metà ne basta, su un Prét a Manger (o come si scrive). Colonna sonora della vicenda: “Sounds of the Universe” – Depeche Mode, “Junior” – Royksopp

Liverpenny Laneultima modifica: 2009-04-01T22:15:00+02:00da glassgc
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento